novembre 19, 2021 - Macron

Faenza Basket Project, il successo si costruisce dalla base

“…E SE FACESSIMO UNA SQUADRA DA A1?”

Era il 2015 quando tre amici decisero di sviluppare un progetto sportivo virtuoso e competitivo, pragmaticamente ambizioso. Tra questi, #mariofermi, che quel giorno contribuì a dare vita al Faenza #basket Project, di cui oggi è presidente. Assieme a lui, 20 soci ed un numero in costante crescita di tesserati, dal settore giovanile fino alla prima squadra, sia in campo maschile che femminile. Un settore maschile solido e ben presente nei campionati regionali e un settore femminile che rappresenta il fiore all’occhiello della società, con la prima squadra che in cinque anni è passata dalla serie B alla serie A1.

NATI PER CRESCERE GIOVANI TALENTI

Avere il termine ‘progetto’ incluso nella denominazione societaria comporta una presa di posizione, un’assunzione di responsabilità, stante nella consapevolezza che per portare avanti è necessario sviluppare un settore giovanile solido e strutturato, capace di coniugare una formazione sia agonistica che educativa dei propri atleti. Così, il Faenza #basket Project ha iniziato investendo su uno staff di allenatori di qualità, con l’obiettivo di crescere futuri giocatori da prima squadra. “Siamo nati proprio per quello”, conferma il presidente #mariofermi, che sottolinea come non sia un caso che nella prima squadra maschile siano presenti otto ragazzi del settore giovanile.

SIMONA BALLARDINI, SIMBOLO DI FAENZA

Tra i simboli dell’esaltante cavalcata che ha portato il Faenza #basket Project nella massima serie del #basket femminile italiano, c’è anche e soprattutto #simonaballardini, cestista di caratura internazionale con una carriera da 425 presenze e 4487 punti in serie A, oltre ad un palmares impressionante. Convinta dal progetto Faenza #basket fin dagli esordi, ha contribuito dal 2015 al progetto della società faentina. Oggi, abbandonato il parquet dal punto di vista agonistico, svolge il fondamentale ruolo di team manager, ideale collegamento tra squadra e dirigenza, mettendo anche a disposizione la propria esperienza a livello tecnico. Simbolo dentro, fuori e attorno al campo.

RIPARTENZA E AFFIDABILITA’

Nel presente del Faenza #basket Project c’è quello di riuscire a ripartire dopo due anni difficili. Tornare a dare quella continuità ad un progetto che ha subito un ‘rallentamento’ a febbraio 2020, senza però mai fermarsi del tutto. Per farlo, è importante avere al proprio fianco partner affidabili e il rapporto tra Faenza #basket Project e #macron rappresenta pienamente questo concetto. “È un marchio importante a livello sia nazionale che internazionale. Oltre alla qualità del prodotto che noi utilizziamo, ci dà molta affidabilità sulla gestione dell’abbigliamento riuscendo sempre a soddisfare esigenze dell’ultimo minuto, cosa non sempre scontata. Siamo davvero molto contenti del rapporto con il #macron Store di Forlì a cui ci appoggiamo”, conclude #mariofermi.